“BE BOZ BE ART” Julien Friedler alla Galleria “Gliacrobati”

La mostra di Julien Friedler, psicoanalista e artista belga, è stata aperta al pubblico venerdì 13 aprile.

“Be Boz Be Art”, è una raccolta di oggetti che raccontano, in sintesi, culture differenti. “Espressioni spontanee” ricercate dall’artista attraversando l’intero globo. Dal Giappone agli Stati Uniti, passando per le periferie di grandi città europee.

Il percorso si snoda tra più di 50 paesi.

Friedler, durante l’inaugurazione della mostra, ha creato un momento partecipativo dal titolo “La foresta delle anime”.

Il coinvolgimento dei partecipanti è passato attraverso un questionario di sei domande a cui poter rispondere:

– Dio esiste?

– Come possiamo caratterizzare quest’epoca?

– Come vede l’avvenire?

– Lei è felice?

– La sessualità è importante?

– Io chi sono?

Potrete visitare la mostra fino al 13 maggio a Torino, in via Ornato 4, presso la “Galleria Gliacrobati”; uno spazio creato dall’Associazione “Fermata d’Autobus Onlus” fondata dalla dottoressa Raffaella Bortino, psicoterapeuta e arteterapeuta.

“La Stampa” 11 aprile 2018

Annunci

“L’eredità di Edith Kramer. Uno sguardo poliedrico”

L’eredità di Edith Kramer. Uno sguardo poliedrico”, un testo che ripercorre la vita di Edith Kramer, il suo pensiero e la sua esperienza di pioniera dell’arteterapia.

Tra i differenti contributi internazionali, alcuni capitoli sono scritti da docenti della Formazione in Arteterapia Lyceum di Milano dove si propone il metodo “Arte come Terapia” delineato da Edith Kramer: Raffaella Bortino, Wilma Cipriani, Margherita Gandini, Elena Makarova, Carola Lorio, Elizabeth Stone

Due intensi ritratti dedicati ad Edith Kramer realizzati da Alice Riccardi ed Elisabetta Caimi, arteterapeute neodiplomate. Solo uno dei due ha trovato spazio nel capitolo scritto da Margherita Gandini e tradotto da Eleonora Marchesi che descrive il rapporto instaurato con Edith Kramer dagli arteterapeuti italiani che si riconoscono nel metodo “Arte come Terapia”.

GALLERIA GLI ACROBATI, TORINO: La terapia dell’arte

In quanto emanazione diretta delle comunità terapeutiche Fragole Celesti e Fermata d’autobus, l’obbiettivo della Galleria Gli Acrobati è anche quello di comprendere il ruolo della creatività come strumento di aiuto per superare i disagi psichici e sociali dei pazienti. Per questo l’allestimento di una mostra che riguarda l’arteterapia dal titolo La Terapia dell’Arte. Si inaugurerà giovedì 25 Gennaio alle ore 18 e durerà 5 settimane, permettendo a 5 differenti terapeuti di esporre, una settimana l’uno, una serie di opere di propri pazienti.

Partendo da un approccio personale contiamo di restituire le diverse dinamiche metodologiche che contraddistinguono la professione dell’arteterapeuta e naturalmente quel farsi del rapporto intimo con il paziente di cui l’opera finita è solo un momento.
La terapia dell’arte è un’occasione, al di là di una narrazione meramente teorica, per rendere visibile al pubblico ciò che spesso rimane chiuso negli archivi di professionisti e istituzioni cliniche, l’efflorescenze di un processo di cura o comprensione di sé che usa la creatività come strumento pratico.

Wilma Cipriani, filosofa, psicologa, arteterapeuta, punto di riferimento per molti suoi colleghi, sarà ospite della galleria il giorno 24 Gennaio alle ore 18:30 per una conferenza che toccherà le diverse tematiche affrontate dalla mostra.

Programma della mostra:
25 Gennaio a cura di Roberta Billè
1 Febbraio a cura di Deborah Bormann
8 Febbraio a cura di Luigino Bardini
15 Febbraio a cura di Maria Luisa Camurati
22 Febbraio a cura di Raffaela Carola Lorio

La terapia dell’arte – documento originale

 

MILANO, 7/1/2018: INCONTRO DEL GRUPPO ARTE COME TERAPIA

Domenica, 7/1/2018, il gruppo “Arte come Terapia” si riunisce a Milano presso Lyceum. Il Gruppo di Ricerca si allarga accogliendo nuovi partecipanti, dalle 14.00 alle 17.30.
Vengono invitati, quindi, tutti partecipanti al Seminario “I colori dell’arteterapia: Il Rosso” che, al momento dell’iscrizione, hanno risposto in modo affermativo alla richiesta di partecipazione attiva.
Si estende inoltre  l’invito a tutti gli arteterapeuti che condividono il medesimo indirizzo metodologico e che desiderano partecipare in modo attivo alla vita e all’organizzazione del gruppo, offrendo, nella misura che è a loro possibile, un poco del loro tempo, energie e competenze.

Auguri di Buon Anno!

 

Studio Pedagogia e Psicologia PE & PSY: CICLO DI INCONTRI GRATUITI

CICLO DI INCONTRI GRATUITI offerto dallo Studio Pedagogia e Psicologia PE & PSY di Sesto San Giovanni – Milano
Novembre 2017/ Febbraio 2018
Un ciclo di 3 incontri per affrontare aspetti significativi dell’infanzia e dell’adolescenza, tra cui l’intervento del 24/1 di Sara Ornaghi, psicoterapeuta e arteterapeuta, docente Lyceum, che tratta il tema “La comunicazione emotiva nella relazione bambino-genitore”.

GALLERIA D’ARTE GLI ACROBATI TORINO, via L. Ornato 4

Gli acrobati è una galleria d’arte che si occupa di arti irregolari, arteterapia e di esposizioni di artisti provenienti da zone di guerra.
Non solo un luogo espositivo, ma anche un atelier dove potranno avere luogo percorsi di arteterapia, esperienze artistiche e presentazioni di manufatti realizzati da residenti in comunità terapeutiche.
La galleria gli acrobati nasce dalle comunità terapeutiche Fermata d’autobus e Fragole Celesti con cui collaborerà nell’esposizione di opere prodotte dai residenti e nell’organizzazione di attività culturali.
Gli arteterapeuti che hanno materiali significativi provenienti dai loro percorsi possono segnalarli alla Galleria per la progettazione di nuove esposizioni e percorsi.

Attualmente presso la Galleria Gli Acrobati:
in mostra dal 31/10 al 23/12/2017: Splendida Ardente di Noor Al Bahjat e Yara Said, artiste siriane
incontro con l’artista il 29/11/2017: Contrappesi, incontro con Maura Banfo.

 

ARTETERAPIA E CURA DELLA SALUTE

E’ stato presentato un innovativo progetto di arteterapia che verrà prossimamente condotto da Elisabetta Caimi, arteterapeuta Lyceum, presso il Day Hospital Oncologico e il Reparto di Oncologia dell’Ospedale di Magenta.
Elisabetta Caimi ha già attivato in modo stabile delle strategie di intervento con l’arteterapia presso l’Hospice di Abbiategrasso.

                           

TORINO, 1-2/12/2017: Un Convegno sull’adolescenza

DALLA FUNZIONE ESPRESSIVA ALLA FUNZIONE RIFLESSIVA.
I LABORATORI CON GLI ADOLESCENTI: MODELLI DI INTERVENTO INTEGRATO TRA I SERVIZI DELL’ETA’ EVOLUTIVA.
Un convegno per riflettere sull’aumento esponenziale della psicopatologia adolescenziale. Verranno prese in considerazione diverse forme espressive che possono costituire nuovi linguaggi laboratoriali per sostenere le “parti sane” dell’adolescente.
Luisa Camurati, insegnante di linguaggi visivi, educatore professionale ed arteterapeuta, interviene per presentare percorsi di arteterapia, mezzo ottimale per avvicinare adolescenti con psicopatologia complessa.

FIORI ALL’OCCHIELLO: UN LABORATORIO SARTORIALE ARTIGIANALE MULTIETNICO

Dal 20/11 al 17/12, Spazio Gallery, Via Tortona, Milano: Temporary shop – Fall Winter 17/18 Collection
A Baranzate, Chiara Ugolotti, arteterapeuta Lyceum, coordina un laboratorio di sartoria sociale che rappresenta un innovativo progetto di arte tessile dove donne immigrate con abilità sartoriali trovano lavoro, ma anche nuove possibilità ed autonomie.
Il laboratorio di sartoria sociale nasce nel 2014 in zona dell’hinterland milanese con la più alta percentuale d’immigrati d’Italia, con 72 etnie presenti.
Attualmente la Sartoria ha 7 contratti a tempo determinato, produce 2 collezioni l’anno e ha partecipato a “Milano Moda per il Sociale”.

Fiori all’Occhiello : un laboratorio sartoriale artigianale multietnico